Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

A Cento si lavora anche la domenica per costruire i nuovi motori FCA

Il mercato dell’auto è uscito dalla crisi? Difficile a dirsi. Certo i dati relativi agli ultimi mesi sono più che positivi, in Italia, in Europa e anche nel resto del mondo, soprattutto negli Usa. È presto, tuttavia, per parlare d’inversione di tendenza. A Cento, però, la pensano diversamente.

La VM Motori, azienda della galassia FCA i cui stabilimenti sono ubicati nel comune del ferrarese, lavora senza posa da alcuni mesi per preparare i propulsori nuovo Ram 1500, pick-up richiestissimo negli Stati Uniti. I lavoratori dell’azienda, circa 1.200 persone, stanno lavorando ogni giorno, domenica compresa. E anche lo scorso 3 febbraio, nel giorno del Santo Patrono di Cento, la fabbrica è rimasta aperta e pianamente operativa.

Il Ram 1500 sta spopolando negli Usa: 8.000 ordini in pochi giorni dalla sua presentazione. Dati del genere non si vedevano da ben prima della crisi del 2008. È stata l’autorevole rivista Autonews ha riportare la notizia, lodando anche il motore eco-diesel dell’italiana VM, giudicato un capolavoro ingegneristico.

E se le vendite stellari del nuovo pick-up di casa Ram sono il chiaro segnale che l’automotive negli Usa è tornato a galoppare, cosa sta succedendo in Europa e in Italia?

I dati relativi alle nuove immatricolazioni sono buoni un po’ ovunque nel Vecchio Continente, compresi quelli che arrivano da casa nostra. I marchi del Gruppo Fiat, o meglio Fiat-Chrysler, stanno conseguendo lusinghieri risultati in termini di vendite, anche grazie ad appositi finanziamenti auto capaci d’ingolosire non poco gli automobilisti grazie alla loro convenienza.

Se però la crescita del mercato Usa è da considerarsi consolidata, lo stesso non si può dire per quello del Vecchio Continente. Sono ancora troppo pochi i segnali positivi per decretare, con assoluta certezza, la fine della crisi per l’automotive. Nella sola Cento, tuttavia, affermerebbero il contrario.

A Cento si lavora anche la domenica per costruire i nuovi motori FCA