Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Mercato europeo dell'auto debole

In attesa dei dati italiani, il mercato europeo dell’auto a maggio si è svegliato un po’ più debole di come lo avevamo lasciato ad aprile. Questo decremento, tuttavia, si evince solo dalle performance del mercato francese, il primo a rendere noti i risultati delle vendite.

L’Associazione di costruttori di auto in Francia ha reso noto in queste ore che le immatricolazioni nel mese di maggio hanno segnato un modesto +0,1% (148.573 veicoli): un’inezia rispetto al +8,9% e al +5,8% registrati rispettivamente a marzo e ad aprile.

In questo contesto non proprio positivo, male Fiat e Alfa Romeo, sebbene il Gruppo riesca a reggere. Il mese pesa con un -15% per il marchio Fiat e -35,5% per quello Alfa Romeo, mentre gli altri brand del gruppo tengono botta e riescono a riportare una crescita del 36,4%. Il borsino da inizio anno, per il Lingotto, resta comunque lievemente in positivo (+0,2%), nonostante la flessione dei due brand più rappresentativi. Lancia e, soprattutto, Jeep, hanno salvato lo scorso mese FCA da una brutta debacle, soprattutto perché le case automobilistiche francesi, nonostante la modesta crescita complessiva del mercato, mostrano performance in crescita.

Discorso diverso in Spagna, dove il mercato dell'auto continua a viaggiare con la quinta marcia ingranata grazie agli incentivi statali. A maggio le nuove immatricolazioni hanno toccato quota +17% circa (+16,3 dall’inizio dell’anno pari a 364.781 unità vendute). Nel Paese iberico, il brand Fiat ha segnato un balzo del 69% delle vendite a 3.116 unità; gli altri marchi: Alfa Romeo +13,1% a 241, Jeep +16,2% a 115 e Lancia -1,3% a 229.

Adesso si attendono dal Ministero dei Trasporti i dati italiani, anche se nonostante le varie proposte di finanziamento Fiat è lecito immaginare un maggio veramente nero per il mercato italiano dell'auto.

Mercato europeo dell'auto debole